immIschiAmoci – Luoghi dell’anima. Luoghi della pittura

0
384

Carnet di viaggio. Ischia: il suo Torrione di Forio sarà sede per la prestigiosa esposizione delle opere d’arte promossa dall’Associazione Culturale Radici, dall’idea madre di Maria Laura Coletti. Il titolo è un omaggio a uno dei più alti legami esistenti fra l’arte e il piacere di scoprire luoghi nuovi. I riflettori saranno puntati sui capolavori di Paolo Baiocco – regista e scenografo di fama internazionale – e Sandro Marchetti – pittore e operatore turistico –. L’isola flegrea, tappa indelebile e comune dei loro cammini, sarà la dorata cornice pronta a impreziosire l’Evento. Timing strategico, tra l’altro, per beneficiare dell’ondata turistica ischitana: dal 28 agosto – data d’inaugurazione – al 4 settembre. Umbri di nascita e accomunati da quella profonda matrice chiamata Arte, i due pittori appartengono a mondi lavorativi diversi. Entrambi, però, hanno viaggiato in lungo e in largo. Entrambi hanno affidato i ricordi dei luoghi e delle emozioni vissute alla pittura. Le suggestioni dei viaggi rivivono sulle loro tele: Baiocco utilizza un linguaggio pittorico figurativo; Marchetti s’abbandona a quello astratto. Due stili distanti ma incredibilmente vicini, legati da una certa affinità d’animo, da un certo qual modo dolce e insieme doloroso di considerare gli aspetti della natura. Una natura distaccata dall’uomo, la cui bellezza, pur sentita con emozione, è piena di nostalgia. Il format dell’Evento mostrerà proiezioni, luoghi, margini, angoli, colori, punti di riferimento atti a dar fondo e senso all’idea degli artisti: vi si può trovare la visualizzazione del magico quotidiano, dello scoprire e dello spirito d’avventura. Sandro Marchetti, inoltre, proporrà una delicata poetica, apparentemente ingenua, ma colma di sottintesi: luoghi, nature morte e quella sua immaginazione che scova l’anima del paesaggio, dei sensi, della mente che vede, ricorda e prefigura. Originale, invece, il concept di Paolo Baiocco. Ischia-Cipro: due perle del Mediterraneo a confronto, con i loro paesaggi e le antiche architetture. Due isole accomunate anche dall’Amore. Cipro famosa per aver visto la nascita di Afrodite, Dea della Bellezza e dell’Amore; Ischia nota per il ritrovamento della preziosa coppa di Nestore – e le leggende dei suoi “sorsi amorosi” – e conosciuta per aver ispirato sul tema della passione insigni scrittori come Ibsen o cineasti come Pino Mercanti. Insomma allettante risulta la liaison fra l’isola flegrea e quella greca. Del resto le opere del regista umbro, scenografie e sceneggiature comprese, rivelano da sempre le forme, le sfumature, i suoni, i gesti della vita e dell’amore. Appuntamento intriso di cultura e di svago da non perdere. Irripetibile. Da Artistic Manager di Paolo Baiocco, io ci sarò. E voi?

 

Michele Carucci

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY