Aree verdi attrezzate: il Comitato Cittadino di Montecorvino Rovella si mobilita

0
936

A volte basta poco per rendere più allegra la vita dei bambini. E’ un poco che sembra impossibile a Montecorvino Rovella. Eppure, senza voler andare troppo lontano, ma semplicemente nei tanto presi ad esempio comuni limitrofi, non è stato impossibile creare aree di gioco per i bambini o giardini e piazze fruibili anche per i più piccoli. Sempre più forte è la necessità di dare ai bambini spazi adeguati, in qualsiasi piano di urbanizzazione è prevista la creazione degli spazi verdi attrezzati.
Facendosi portavoce delle esigenze di tante famiglie, il Comitato Cittadino di Montecorvino Rovella ha presentato un progetto nelle mani del primo cittadino Giuseppe D’Aiutolo per l’ampliamento e l’adeguamento dell’esiguo spazio adibito a zona ludica per i bambini, sottostante il Viale Cappuccini e adiacente ad un parcheggio. Di altri 52 metri quadrati lo spazio già esistente, spiega il presidente del comitato Gennaro Mauro, posizionando un tappeto in gomma antishock, un’altra altalena, un altro scivolo o, in alternativa, una giostrina girevole. Abbiamo pensato anche al posizionamento e al fissaggio di una staccionata in legno davanti alla ringhiera in ferro esistente, così da impedire che i bimbi la scavalchino”. Il progetto prevede, inoltre, interventi di “street art” per la decorazione dei muri e delle saracinesche dei locali sottostanti il Viale Cappuccini, con la partecipazione di artisti residenti. Inoltre si è pensato di vestire i fusti degli alberi con rivestimenti di lana colorati. “Oltre a questo tipo di intervento, ha continuato Gennaro Mauro, vorremmo avere la possibilità di ristrutturare uno dei locali sottoposto al Viale Cappuccini per adibirlo a bagni per i bambini e i genitori, ricavare anche un piccolo angolo per il pronto soccorso e un deposito per giocattoli. Le strutture da installare sono tutte smontabili in modo tale da potere spostare il tutto in un vero parco giochi. Le giostre che saranno installate saranno certificate per uso pubblico, in pieno rispetto delle normative per la sicurezza dei bambini e tutti gli interventi saranno autofinanziati dal Comitato che si servirà dell’aiuto e la partecipazione degli Enti e degli imprenditori, che vorranno vedere nel nostro progetto, qualcosa di utile e concreto per la nostra comunità. Naturalmente sarà affidata al buonsenso degli adulti responsabili dei bambini accompagnati la vigilanza affinché sia fatto un uso corretto e ragionevolmente prevedibile delle attrezzature messe a disposizione dei bambini”.