CittadinoNews anno 2 n.6

0
575

L’EDITORIALE di Vladimiro D’Acunto

Nella vita esiste un linguaggio che tutti capiscono. E’ il linguaggio dell’entusiasmo, delle cose fatte con passione, con volontà, con impegno, sempre alla ricerca di qualcosa che si desidera o nella quale si crede fortemente. Chi in questo preciso istante è ritornato a scrivere sulle pagine del CittadinoNews, di nuovo in qualità di vice-direttore, negli scorsi mesi ci ha creduto. Ha creduto e crede ancora che le cose possono cambiare qui a Montecorvino Rovella, ma non chiedendo solo e semplicemente un voto per salire lassù, sul Primo condominio pubblico e cittadino, denominato Comune, bensì chiedendo la partecipazione della cittadinanza, la presenza attiva, il lavoro di tutti. Perché tutto questo? Perché chi scrive (e ha partecipato all’agone politico degli scorsi giorni) è convinto che la possibilità di fare qualcosa, di migliorare la nostra comunità, bisogna condividerla con la cittadinanza, cari lettori Montecorvinesi e non. Preparatevi psicologicamente da questo momento in poi a non essere più salutati o attorniati da molti che nello scorso mese non riuscivate mai ad evitare o a togliervi da dosso. E’ (a)normale e fa parte del gioco – assurdo e grottesco sicuramente – di chi è politicante, ma non politico. Due cose ben diverse. Il politico è un cittadino dotato di senso civico, di umanità, di attivismo, di educazione, ma soprattutto di continuità. Un consiglio… dovesse succedere quanto appena detto, per favore, sorridete e continuate a navigare a gonfie vele. Proseguite sullo sconfinato mare della quotidianità avendo in poppa il vento della freschezza politico-culturale, della limpidezza, dell’entusiasmo progettuale, del sogno immaginifico, che può e deve farci andare sempre avanti.

“Navigare…” Con i 3 puntini affianco, che significano viaggiare con il cuore, con la mente, con le valigie vere e proprie. Spostarsi dal luogo da cui si parte o da cui parte tutto. Un luogo che è sia la propria testa, sia la propria casa. Tutto ciò che siamo lo portiamo con noi nel viaggio. Portiamo con noi la casa della nostra anima, come una tartaruga con il suo guscio. Il viaggio, anche quello tra i diversi Paesi del mondo è per noi sempre un viaggio simbolico. Dovunque si vada è sempre la propria anima che si sta cercando per conoscersi meglio e aiutarsi sempre di più. Perciò ogni singolo individuo deve poter viaggiare.

Cari lettori, navigate… Sempre.