CittadinoNews anno 3 n.1

0
768
La (grande) bellezza del cinema italiano

L’editoriale di Vladimiro D’Acunto

Care/i utenti,
l’augurio di un buon 2014, come potete vedere, è stato rinviato a Febbraio in concomitanza con la nuova uscita della rivista CittadinoNews che, per motivi economici, ci accompagnerà nel corso dell’anno con 6 numeri bimestrali invece che mensili.
Febbraio è il mese cui si associa il periodo carnevalesco e, in particolare, il mese in cui almeno per un giorno (il cosiddetto Martedì grasso) si può fare ciò che si vuole perchè ogni scherzo vale. Il Carnevale, infatti, è irrisione mascherata dell’ordine stabilito, una sorta di sovvertimento “autorizzato” dell’autorità (nel limite del gioco, ovviamente, senza mai sfociare nella violenza). L’unica occasione dell’anno che consente a pieno diritto di mascherarsi e quindi di vedere senza essere visto. Le origini della festa, da un punto di vista socio-culturale, sembrano coincidere con l’inizio dell’anno agricolo accompagnato sempre da una certa ebbrezza entusiastica, fatta di gioia e di speranza, di aspettative e di fiducia e, soprattutto, da diversi momenti di festa dal clima giocoso caratterizzato da una provvisoria sospensione del rapporto (un tempo) servo-padrone e (oggi) cittadino-autorità.
Insomma, questo mese caratterizzato da grida gioiose, stoffe variopinte, colori, vede almeno per un giorno individui di ogni ceto sociale accomunati in una festa dove si tenterà di dare libero sfogo alla fantasia, Musa incoercibile di tutti noi, strappando alla quotidianità un momento di spensieratezza in cui, finalmente, a valere è lo scherzo.