Francesco Gabbani al Romics 2017: “La fantasia è comun denominatore per musica e fumetto”

Arriva a Roma il vincitore dell'ultima edizione del Festival di Sanremo

0
227

Gabbani al Romics 2017 (LIVE)

Francesco Gabbani se la suona e se la canta (live) alla XXII edizione di #romics! #portalecittadino #francescogabbani

Pubblicato da Portale Cittadino CittadinoNews su Giovedì 2 novembre 2017

Sul palco del PalaRomics, abbiamo avuto l’onore di intervistare, con il giornalista David De Filippi, Francesco Gabbani, autore di famosissimi e cantatissimi brani, vincitore di Sanremo 2016 (Categoria giovani), con “Amen”, e dell’edizione 2017 con “Occidentali’s karma” (Categoria big). Una presenza, quella al Romics, discussa e non condivisa da molti fan.

D. F.: “Cosa ci fa Francesco Gabbani al Romics?”

G.: “Bella domanda. Sono qui perché gentilmente invitato dall’organizzazione, come testimonianza di impegno. Una testimonianza di soddisfazione in quanto sono riuscito a realizzare tutto ciò in cui ho sempre creduto e sognato. Quello che faccio è abbastanza lontano, a livello tematico, da ciò che si tratta al Romics. Tuttavia è comune la messa in gioco della fantasia: essa è un comun denominatore nell’ambito musicale e del fumetto. Non sono tanto esperto del mondo dei fumetti, ma sono venuto qui apposta per imparare.

D. F. “Un’altra analogia con questa fiera è il mondo di YouTube, nel quale hai fatto faville con Occidentali’s karma”

Gabbani sul palco del PalaRomics

G. :”Questa canzone ha macinato ben 160 milioni di visualizzazioni, dove 159 sono merito del pubblico che mi ha dato fiducia. Ormai mi metto dalla loro parte: sono diventato un osservatore di questa canzone, ha assunto una sua vita. Questo nuovo approccio è fondamentale. Non lo dico con ipocrisia, senza voler sminuire tutto ciò che transita sul web. Rispetto a ciò che transita sulla piattaforma, la mia materia è diversa. Le visualizzazioni sono un effetto collaterale e non sono ricercate: il mio compito è comporre non trovare il video perfetto. Oramai non sono un più un diciottenne e ho vissuto la nascita del web e mi ci sono dovuto adeguare. Gli YouTubers contemporanei hanno un DNA diverso. In loro è connaturato un appeal comunicativo eccezionale.

D. F.: “Hai vinto Sanremo giovani nel 2016, Sanremo big nel 2017, ma non sei passato da nessun talent. Ti è mai venuto in mente di iscrivertici?”

G.: “Ci ho pensato più volte. Da tanti anni a questa parte i talent forniscono una vetrina per moltissimi cantanti emergenti. L’ipotesi c’era, ma non l’ho mai fatto. Non volevo “rovinare” tutto il lavoro fatto finora (scrittura canzoni e testi), con l’aspetto prettamente vocale e di presenza che è quello dei talent.”

D. F.: “A Sanremo avresti piacere a tornare come concorrente, ospite o come turista?”

G.: “Ci tornerei in tutte le vesti. Per ora non escludo nulla. Sono state esperienze stupende e non vedo perché non ripeterle. Tutto il calore generato dagli “irriducibili”, che mi seguono ovunque vada, facendomi sentire voluto. Ma nel bene e nel male rimango sempre lo stesso.”

Dopo queste domande, Gabbani ha concesso al pubblico due dei suoi brani più celebri, scatenando i tremila e più accorsi per lui nel padiglione 8.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY