Luoghi da visitare

0
922

LUOGHI DA VISITARE

OSSERVATORIO ASTRONOMICO GIAN CAMILLO GLORIOSI

Alle falde del Monte Nebulano, in una posizione incantevole, tra uliveti e boschi, sorge  l’Osservatorio Astronomico, dedicato a Gian Camillo Gloriosi, un illustre concittadino ( 1572 – 1623 ) nativo della frazione Gauro, teologo, filosofo, astrologo ed astronomo, che, a Padova, successe a Galilei  nella cattedra di astronomia.

E’ sorto nel 1986 e, nel volgere di pochi anni, ha proiettato la sua importanza a livello nazionale ed internazionale, organizzando convegni scientifici e diventando prezioso punto di riferimento per Scuole ed Istituti, al fine di indirizzare i giovani ad amare l’astronomia.

ESCURSIONE  AL CASTELLO NEBULANO

Proseguendo per la fraz. Occiano, a circa 2 Km. dal Capoluogo, si prosegue per altri due km. circa, fino al raggiungimento del pianoro del castello, dove era anticamente ubicata la bassa corte. La visita ai ruderi si rivelerebbe molto interessante dal punto di vista didattico, oltre ad usufruire di una incantevole visione panoramica.

PASSEGGIATA  al Viale dei Cappuccini – capoluogo

Nelle calde serate estive, la frescura e la bellezza dei platani, fanno da stupenda cornice a piacevoli  relax dove l’animo si riconforta a sereni pensieri.

PASSEGGIATA  al Viale dei Platani in Via Duomo.

DUOMO dei SS. Apostoli Pietro e Paolo – capoluogo –

Sorto nel 1274 sulle rovine di un’abbazia benedettina, fu distrutto dal sisma del 23.11.1980. Con tenacia e passione del Parroco Don Gerardo Senatore, è stato restituito al culto dei fedeli il 23 aprile 2002.

CHIESA di S. Maria della Pace – Capoluogo

A quanto già espresso nel paragrafo precedente, si aggiunge che l’attiguo Convento è sede di un  Centro Missionario “ B. Giovanni da Montecorvino “ che svolge una notevole attività missionaria in aiuto dei paesi poveri e per le adozioni a distanza.

CHIESA di S. Maria degli Angeli – dei PP. Cappuccini – Capoluogo

Sorta nel 1591 su donazione di una porzione di terreno da parte di Sabato Damolidei.

La Pala dell’ Altare Maggiore è di notevole bellezza. Bellissimo l’annesso Convento ed il giardino sul lato settentrionale. Si notano ancora tracce del vecchio primitivo Convento. Da diversi anni, lungo il muro di cinta, prospiciente la strada, è sorta una  statua dedicata al  Santo Padre Pio da Pietrelcina.

 CHIESA di S. Ambrogio

Nella vallata di Sant’Andrea, a breve distanza dalla frazione Occiano, sorge questo tempietto ricostruito a regola d’arte, preziosa testimonianza del culto longobardo nelle nostre zone. Stupendo l’affresco dell’abside.

CHIESA della Madonna delle Grazie – capoluogo –

Sorta nel 1487 ad opera della famiglia Maiorino dell’ Aversana. All’interno presenta ancora tracce sulla parete di uno stupendo affresco del 1500. Due lapidi al fianco di una stupenda statua della Madonna, concedono indulgenza perpetua ai fedeli.

 CHIESA della Madonna delle Grazie – frazione Occiano –

Sorta fra il XVII e XVIII secolo lungo un antico percorso di transumanza e lungo la strada di accesso al Castello Nebulano. Si apre al culto il 2 di luglio.

 CHIESA di San Nicola – frazione Nuvola

Danneggiata dal sisma del 1980, ora ricostruita grazie all’impegno di una omonima associazione

CONSERVATORIO di S. Sofia – Capoluogo

Distrutto dal sisma del 1980, ora in ricostruzione. Fondato nel 1719 ed utilizzato da Suore di clausura Carmelitane, chiuse le sue funzioni, anche di scuola materna, nel 1978.

SANTUARIO di Maria SS. dell’ Eterno – a circa 4 Km. lungo la strada per Acerno.

Sorto  agli inizi del 1600 dopo il miracoloso ritrovamento di una icona da parte di un mandriano che aveva smarrito una vacca. La Chiesa fu costruita sul luogo, dove  la Madonna apparsa in sogno al Vescovo, fece nevicare in una terza domenica di agosto. Grossa affluenza di fedeli nel mese di maggio e di agosto.

CHIESA di San Lazzaro – frazione Cornea a circa 2 Km. dal Capoluogo

Sorta nel XVII secolo. Si ammiri lo stupendo e misterioso portale.

CHIESA  di San Rocco.

Sorta nel 1700  su donazione della nobile famiglia Giudicemattei. Molto frequentata, è la sede della Confraternita del SS. Rosario e San Rocco.

CHIESA di S. Andrea nella fraz. Gauro a circa 3 km. dal Capoluogo.

CHIESA di S. Bernardino nella fraz. Votraci –

Già esistente nel 1617, fu unita alla sacra Collegiata di San Pietro. E’ stata eretta in Parrocchia nel 1857.

 CHIESA  di S. Maria della Pietà

Già presente nel XVI secolo con il titolo di S. Maria della Rocca. E ‘ sede della Confraternita di S. Filippo Neri sotto il patrocinio di Maria SS. Addolorata. Da questa Chiesa, il Venerdì Santo, parte la processione del Gesù morto, a rispetto di una antica tradizione plurisecolare.

CHIESA di Sant’ Eustachio –  a confluenza di tre frazioni ( Cornea, Molenadi,Ferrari)

Sorta nel 1536. Possiede una copia della Statua della Madonna dell’Eterno che viene portata in processione la terza domenica di agosto, al posto di quella originale che una tradizione vuole inamovibile. E’ stata di recente ristrutturata e restituita all’antico splendore. A lato vi è la sede della Confraternita del SS. Corpo di Cristo.

CHIESA di S. Filippo Neri e Spirito Santo – nella frazione San Martino – la prima in ricostruzione, la seconda notevolmente danneggiata dal sisma del 1980.

ESCURSIONE sulla Grotta del SS. Salvatore di Gauro  in concomitanza della festività dei primi di agosto, una processione parte di buon mattino sino alla Grotta.

Si ammiri contestualmente la bellezza dei castagni della località Migliaro.