“PICENTIA SHORT FILM FESTIVAL” , EMOZIONI IN CORTO

0
365

Al via ieri a Montecorvino Rovella la prima edizione del “Picentia Short Film Festival”, festival del cortometraggio organizzato dall’Associazione di Produzione Cinematografica Indipendente ACT Production.  L’evento vanta già il patrocinio morale del Giffoni Film Festival, della Regione Campania – Assessorato al Turismo, dell’Ariano International Film Festival, della Hitch2 Produzioni s.a.s. e della Drone Experience Fly Team s.r.l.

L’idea è di tre giovani talenti, Vincenzo Giannone, Antonio Palo e Angela Maria Rocco, che dopo aver partecipato a numerosi concorsi di questo tipo, hanno ben pensato di portare il festival nella propria città, sia per creare un’attrattiva interessante, che può portare turismo e coinvolgimento, sia per valorizzare la storia culturale del proprio territorio.

I corti sono stati proiettati all’Auditorium “Don Gerardo Senatore” che ha ospitato una giuria tecnica d’eccezione comporta da personalità di spicco del mondo cinematografico e teatrale (Stefano Simondo, Serena Stella, Lello Savonardo, Massimo Balsamo) e dai direttori artistici dei principali festival internazionali campani (Claudio Gubitosi, Annarita Cocca, Mariella Nica, Umberto Rinaldi). Con loro anche i registi dei tredici corti in gara.

Sullo schermo tematiche forti e  toccanti in un pomeriggio ricco di cultura ed emozioni che ha lasciato tantissimi spunti di riflessione.

I corti proiettati in due ore di spettacolo, hanno coinvolto emotivamente il pubblico pronto ad applaudire, ridere o regalare lunghi silenzi di stupore.

Due i vincitori decretati dalla giuria. Al primo posto: “How to save your darling” per la regia di Leopoldo Caggiano che narra di  una storia d’amore che c’insegna la pazienza e la rischiosa arte di risolvere insieme problemi che da solo non avevi. Il secondo posto va a  invece a: “Sad Letters – Lettere a mia figlia” regia di Giuseppe Alessio Nuzzo che ha visto la partecipazione del grandissimo Leo Gullotta nelle vesti di un padre malato d’Alzheimer che scrive di essere solo, abbandonato da tutti ma sopratutto da lei… sua figlia.

“Piove”, per la regia di Ciro D’Emilio,  ha invece ottenuto il premio del pubblico, probabilmente grazie alla delicatezza e profondità utilizzata per parlare di  prostituzione di giovani donne Africane, costrette a vivere giornate di dolore e sfruttamento in attesa della pioggia, per loro una liberazione.

Gli altri, “Il nostro piccolo segreto” di Franco Montanaro in cui si affronta il tema della malattia, dell’Alzheimer e della vecchiaia. “Gaiwan” di Elia Moutamid, una parabola sulla speranza che accomuna gli uomini al di là dei loro pregiudizi.

“Efficienza, efficienza, efficienza” di Paolo Cavallaeri e “Conosce qualcuno?” di Daniel Bondi. in cui si parla di corruzione in ambito lavorativo, favoritismi e meritocrazia assente. Ancora “ Buon San Valentino” di Critiano Anania, una storia d’amore forse troppo legata al passato con rose rosse, biscotti e tanti sorrisi per festeggiare un anniversario davvero indimenticabile. Dalla Spagna, “Apropriacion indebida” di Ana Ferri, una storia d’amore finita ma che vive ancora grazie a Cocò, un cagnolino che ogni giorno segue i profumi che portano da lei e ad una scoperta sorprendente.  “The colourful life of Jenny P” di Daniele Barbiero, un nonno che fa vedere alla sua piccola nipote un modo a colori, fino alla triste realtà della separazione.

E poi “Isabella” per la regia di Claudio Pellizzer, che racconta l’immaginario incontro tra Isabella d’Este e l’amante di suo figlio, Isabella Boschetti.Scontro e confronto tra due donne di età, estrazione e culture differenti ma innamorate, ognuna a modo suo, dello stesso uomo.

Infine “Supermenn” di Rosario Bizzarro, la storia di Sasà, ragazzino della periferia di Napoli, costretto dal padre, boss del quartiere, a spacciare droga e della sua passione per Superman che lo condurrà oltre i giochi e l’immaginazione, trasformando la fantasia in rivincita.

Corti che lasciano senza fiato, corti che fanno riflettere, corti che emozionano.

Buona la prima.

Oggi si replica stesso posto ore 18.00

Vi aspettiamo per vivere insieme ore di spensieratezza e per condividere idee e passioni.

“Picentia Short Film Festival”, orgoglio per Montecorvino Rovella.