Pokemon Go: la nuova mania

0
625

Se per qualche anno non ne avete sentito parlare, ora i Pokemon sono sulla bocca di tutti. Dall’uscita dell’app Pokemon Go, sviluppato da Nintendo e disponibile gratuitamente per Android e IOS, si sono riscontrati dei veri e propri episodi di mitomania. Pikachu & CO.  sono riusciti ad abbagliare di nuovo tutti con la loro semplicità creativa, portando per strada tantissime persone, dai più grandi ai più piccoli. Il format dell’applicazione, semplice ma innovativo, “costringe” il giocatore a immedesimarsi in tutto e per tutto un allenatore. Infatti bisogna andare in giro con il GPS acceso per localizzarsi e dirigersi presso i PokeStop, centri dove si possono comprare le PokeBall, necessarie alla cattura dei Pokemon, e presso i centri storici (nella maggior parte delle città), in cui sarà possibile trovare e catturare i mostriciattoli tanto cari. Sfortunatamente si sono registrate scene al limite della follia collettiva a Central Park, dove, con l’apparizione di Vaporeon, un Pokemon raro, le persone si sono catapultate al centro dell’area verde, abbandonandoPokemon Go hands onauto, bloccando il traffico e, addirittura, spintonandosi l’un l’altro per riuscire ad arrivare prima e a catturarlo. Molto criticato dalla stampa, Pokemon Go, tenta di ritrovare l’aggregazione dei cosiddetti “allenatori”, portandoli in giro, facendogli scoprire le bellezze delle proprie e delle altre città che, magari, sono sconosciute a tanti, se non a troppi. Effettivamente vedere un raduno di giocatori di Pokemon Go, senza interesse reciproco, è come vedere degli zombi con un cellulare in mano, ma togliere questa brutta immagine sta, appunto ai giocatori. Nintendo, con questa uscita, dà una forte spallata a Sony e a Microsoft, portando via dalle console moltissime persone, colte da un senso di nostalgia, e quindi via un bel po’ di soldi viste le nuove uscite. Anche la polizia spagnola è stata colta dalla mania, facendo tantissimi mi piace sul profilo Instagram con una foto che ritrae due poliziotti con tre pokemon. Allarme del telefono azzurro per i ragazzi: “Attenzione ad avere sempre il GPS attivo! I malintenzionati sanno dove siete istante per istante.”

Per tutti gli appassionati, per chi volesse provare l’ebbrezza di un flash mob Pokemon Go, vi aspettiamo questa sera, 20 luglio 2016, alle 19:10 alla Cittadella del cinema al Giffoni Film Festival!