MONTECORVINO ROVELLA, RITORNA “RAGAZZI IN GAMBA”

0
1272

E’ primavera e anche quest’anno Montecorvino Rovella è pronta a far festa grazie alla manifestazione “Ragazzi in Gamba” la cui storia vanta di grandi successi e riconoscimenti a livello nazionale per gli obiettivi e le finalità che intende perseguire.

L’iniziativa nasce a Chiusi nel lontano 1963 con l’intento di promuovere su tutto il territorio italiano la conoscenza dell’arte nelle sue varie forme, attraverso spettacoli di grande spessore organizzati da ragazzi giovanissimi supportati da insegnanti e genitori. Da semplice progetto artistico si trasforma nel tempo in un vero e proprio laboratorio sociale in cui è possibile sperimentare, mettersi alla prova, esprimere le proprie potenzialità ma soprattutto creare passioni, amicizie e collaborazioni destinate a durare nel tempo.

Oggi anche Montecorvino Rovella può godere dell’iniziativa grazie ai ragazzi del Forum dei Giovani che da sempre operano nel campo del sociale e dello spettacolo, seguendo il principio secondo cui l’educazione all’espressività e alla creatività sono fondamentali per la valorizzazione di ogni singolo individuo.

Grazie all’arrivo di centinaia di ragazzi provenienti da diverse regioni, angoli e strade del nostro paese  si riempiranno di colori, suoni, canti e balli che ci permetteranno di vivere due giorni in allegria e spensieratezza.

Questo è solo uno dei motivi per cui è “terapeutico” partecipare.  L’evento ha scopi ben più importanti con tanti messaggi da veicolare. Quest’anno tema della manifestazione è l’uguaglianza come strumento di lotta ai pregiudizi e alle ingiustizie. Le voci che canteranno per noi, i tamburelli e le tammorre, così come le poesie e le rappresentazioni teatrali, diventeranno armi contro la guerra, il bullismo, il razzismo e l’omofobia… temi ancora troppo attuali.

Ognuno avrà modo di esprimere liberamente il proprio essere e le proprie tradizioni senza barriere o vincoli di nessun genere perché “ Ragazzi in Gamba “ è un progetto sociale in cui il palco diviene simbolo d’interazione e inclusione e ogni spettacolo un atto educativo, espressione di valori e di bellezza.

L’appuntamento è il 18 e il 19 Aprile a Montecorvino Rovella.

Nella prima giornata cornice dell’evento sarà l’Auditorium “Don Gerardo Senatore” in cui sarà possibile assistere a spettacoli folkloristici e musicali. In serata i protagonisti saranno i ragazzi della Cooperativa Sociale VoloAlto con l’opera teatrale “ In principio era il nulla poi qualcosa andò storto”. Il lavoro è frutto del laboratorio teatrale “La pazza idea” per e con utenti psichiatrici, a favore della riabilitazione e dell’ inclusione sociale.

La mattina del 19 Aprile invece avrà luogo la tradizionale sfilata di tutti i gruppi partecipanti alla rassegna che partirà dal centro storico del paese e terminerà al Duomo di San Pietro. Nel pomeriggio l’ultimo appuntamento è in piazza Belvedere.

Perché segnare le date in agenda? Semplice!

Picasso diceva: “ L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”.

Ora, puoi non partecipare?