Wolverine

0
738
Wolverine
Wolverine

 

Nato come uno dei personaggi del fumetto “X-men” targato Marvel, Wolverine diventa ben presto uno dei protagonisti di punta, soprattutto per via del suo carisma e del carattere. E pensare che era stato concepito come un personaggio per certi aspetti buffo, infatti una delle sue caratteristiche principali sarebbe dovuta la voracità (“wolverine” in inglese significa appunto “ghiottone”), dettaglio che avrebbe consegnato al personaggio un taglio comico. E invece, quasi vivesse di vita propria, James Howlett (il vero nome dell’eroe) si è imposto al grande pubblico per la sua durezza, l’essere scontroso e burbero, dai modi spicci. “Sono il migliore in quello che faccio, ma quello che faccio non sempre è piacevole” è la sua frase-simbolo e da sola basta a far capire la sua personalità.

Un’altra caratteristica che ha reso celebre il personaggio (che fra un paio di mesi sarà di nuovo al cinema con “the Wolverine”, il secondo film dedicato interamente a lui dopo “Wolverine: origins”) è stato anche l’alone di mistero che per decenni ha circondato il suo passato, dato che veniva presentato come una persona che non ricordava niente di ciò che faceva prima di entrare a far parte della squadra degli X-men. Poi, dopo circa trent’anni dalla sua prima apparizione, gli autori Marvel decidono di iniziare a rivelare qualcosa della sua storia con la serie “Wolverine Origins” del 2006.

Danilo D’Acunto